Dopo il primo capo realizzato con un antica stoffa, la mia giacchina verde, ne sono arrivati altri e poi altri ancora. Capi che indossavo orgogliosa, quando tornavo a Milano a trovare le mie amiche. Elisabetta, una di loro, attratta dai miei vestitini tanto retro quanto moderni, mi ha fatto conoscere una sua amica, proprietaria di un Atelier; ed ecco che scatta subito la sua richiesta: “Perché non mi mandi qualcosa da esporre in Atelier?”. Tornata a casa, coinvolgo un’amica appassionata, come me, di moda ed ecco che nasce una piccola collezione di capi realizzati con tessuti antichi, rivisitati con ricami e inserti insoliti. Benché sia stata un'esperienza divertente e appassionante, conciliare questa nuova esperienza con la mia attività diventava molto faticoso, così ho lasciato l’impegno all'amica reggina.